CHIEDIMI SE SONO DI TURNO

di e con Giacomo Poretti
regia di Andrea Chiodi


Descrizione

Io che avevo trascorso l’infanzia e l’adolescenza fantasticando di gloriosi propositi professionali: avrei voluto fare il calciatore, l’astronauta, l’ingegnere; i professori delle medie poi mi avrebbero visto bene come avvocato, e invece le circostanze, quelle della mia famiglia, della mia vita, mi hanno portato, anziché in un’aula di tribunale, o su un campo da calcio, o in una stanza depresurizzata di un’astronave, le mie particolari circostanze mi hanno portato, dopo la scuola media, in ospedale: ed eccomi lì tutto vestito di bianco, con una scopa di saggina in mano, in un cesso di un ospedale, io che svenivo solo all’idea di farmi medicare una sbucciatura.Io che avevo paura quando mi facevano una puntura, ora dovevo farle a qualcuno; io che avevo paura delle malattie, ora dovevo affrontarle con una scopa e con una siringa; io che non volevo neanche sentirla nominare, ora, la morte, era mia compagna di turno.

In anteprima a Bergamo, come omaggio alla città che più di ogni altra si è trovata a lottare e soffrire in questi mesi passati, viene presentata la versione aggiornata dello spettacolo che comprende la riflessione sul reparto dove vengono ricoverati gli anziani, la geriatria, e la nuova misteriosa e temibile malattia: il covid 19.

 

 

Date dello spettacolo

28/08/2020 21:30 - Bergamo, Lazzaretto
29/08/2020 21:30 - Bergamo, Lazzaretto